logo

Ortica

Urtica dioica
Urticacee

Depurativa, diuretica, anti-infiammatoria, antireumatica, remineralizzante

Ortica-Urtica dioica 100g.

  • Modalità d'impiego

    Infuso: con 5 grammi in 100 d’acqua

    Versare l’ortica nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min.

    Filtrare l’infuso e berlo lontano dai pasti per usufruire dell’azione remineralizzante, antianemica, depurativa e diuretica.

    Lozione ad uso esterno:

    Possiamo preparare una lozione anti-caduta per i capelli, tra l’altro questa lozione apporta benefici anche a chi ha i capelli grassi e con forfora.

    Prendiamo 10 grammi di foglie secche di ortica e le mettiamo in 100 d’acqua, portiamo il tutto ad ebollizione e lasciamo in infusione per quindici minuti. Dopodiché si filtra e lo si va a massaggiare sul cuoio capelluti massaggiando ben bene le radici. Possiamo conservare la lozione in frigorifero per qualche giorno.

     

  • Indicazioni Terapeutiche

    L’ortica è una pianta dai potenti effetti diuretici, quindi si rivela utile nelle infezioni urinarie, nelle cistiti, nei calcoli renali, nella renella in quanto elimina dalla vescica i batteri che causano le infezioni.

    Recenti studi dimostrano che l’ortica aiuta a ridurre sintomi e disturbi dell’ipertrofia prostatica, oltre a determinarne una riduzione del volume della ghiandola stessa.

    La pianta possiede proprietà emostatica (ferma le emorragie), quindi è utile in caso di emorragie nasali e uterine e per le donne che soffrono di mestruazioni abbondanti.

    L’ortica è consigliata anche in caso di convalescenza in quanto le foglie sono ricchissime di sali minerali, specialmente di silicio (che stimola il sistema immunitario), di fosforo, magnesio, calcio, manganese e potassio; e di vitamine A, C e K, che la rendono remineralizzante, ricostituente e tonificante.

    E’ inoltre ricca di ferro e acido folico, per questo motivo è fortemente consigliata in caso di anemia, in quanto ferro e acido folico stimolano la produzione di globuli rossi. Forse per questo motivo la tradizione popolare considera l’ortica il rimedio d’eccellenza per le cure depurative e per il ‘ricambio del sangue primaverile.

    Infine l’ortica possiede un’azione galattogena, dovuta alla capacità di aumentare la secrezione del latte materno, e perciò è consigliabile durante l’allattamento.

    Per uso esterno è un potente rimedio in caso di alopecia e perdita di capelli.

     

  • Precauzioni

  • Curiosità

    Maria Treben consiglia di assumere l’infuso di ortica per almeno un mese in primavera ed un mese in autunno. La dose è una tazza a digiuno il mattino (bevuta a piccoli sorsi per aumentarne l’effetto curativo) e poi una-due tazze bevute durante il resto della giornata.